Progetto "LIFE GESTIRE 2020"

LIFE GESTIRE 2020: è il progetto che la Lombardia promuove con una nuova strategia integrata per Rete Natura 2000.
Investimenti diretti dei fondi LIFE europei, integrazione con altri fondi regionali e vision di lungo periodo: è questo il punto di forza del nuovo progetto LIFE che permetterà di dare nuova linfa alla biodiversità lombarda.

 

16 Tecnici Facilitatori a supporto della progettazione di interventi per la biodiversità, ecco chi sono e cosa fanno

Quattro Tecnici Trasversali e sei Tecnici Territoriali sono ora a disposizione del progetto LIFE Gestire 2020 per promuovere e facilitare l’attivazione di progetti a favore della biodiversità, con l’obiettivo di migliorare lo stato di conservazione di habitat e specie particolarmente protetti in Lombardia.

Il primo gruppo, composto da quattro Tecnici Facilitatori Trasversali con competenze scientifiche specifiche (naturalista botanico, naturalista faunista, agronomo economista, idrobiologo riqualificatore fluviale), è coinvolto nel supporto e nella facilitazione all’accesso dei “fondi complementari”, ovvero dei finanziamenti aggiuntivi ai fondi LIFE – come PSR, Fondo regionale Aree Verdi, bandi di Fondazione Cariplo ed altri ancora- in grado di concorrere al raggiungimento degli obiettivi di conservazione della biodiversità lombarda. I tecnici forniscono a tutti i portatori d’interesse (enti gestori di Natura 2000, enti gestori di PLIS, associazioni agricole di categoria, ordini professionali, ecc…) informazioni dettagliate e consulenza sui fondi potenzialmente attivabili, sull’apertura dei relativi bandi, sulla predisposizione di progetti di qualità da candidare sui fondi complementari.  I “Trasversali” operano su tutto il territorio regionale compatibilmente con le loro competenze.

Oltre ai Trasversali i sono stati attivati i primi sei Tecnici Facilitatori Territoriali, che presto verranno integrati da ulteriori sei figure. La loro attività, svolta sul territorio, ha l’obiettivo di stimolare o raccogliere idee progettuali che i portatori d’interesse intendono sviluppare per l’incremento della biodiversità. I “Territoriali” provvederanno a redigere i progetti adatti ad essere presentati sui bandi dei fondi complementari, per conto dei potenziali beneficiari (enti gestori di Natura 2000, amministrazioni locali ecc). Gestire 2020 mette pertanto a disposizione dei beneficiari dei fondi 12 progettisti in grado di collaborare alla redazione di proposte progettuali finalizzate alla conservazione di habitat e specie ed alla connessione ecologica.

Patrizia Digiovinazzo – naturalista botanica, digiovinazzo.lifegestire2020@gmail.com

Fabrizio Oneto – naturalista faunista oneto.lifegestire2020@gmail.com

Mattia Bertocchi – agronomo economista bertocchi.lifegestire2020@gmail.com

Sergio Canobbio – idrobiologo riqualificatore fluviale canobbio.lifegestire2020@gmail.com

Per ulteriori informazioni
http://www.naturachevale.it/news/16-tecnici-facilitatori-a-supporto-della-progettazione-di-interventi-per-la-biodiversita-ecco-chi-sono-e-cosa-fanno/

 

Progetti integrati d’area: aperta la Misura 16.10.02 del PSR

L’ Operazione 16.10.02 “Progetti integrati d’area” del PSR è aperta e le domande potranno essere presentate fino al 31 ottobre 2017.

L’attivazione dell’Operazione, contestualmente alle numerose operazioni ad essa collegate, ha l’obiettivo di coinvolgere una pluralità di soggetti che si aggregano per sviluppare una strategia comune, perseguire obiettivi e realizzare iniziative condivise, finalizzate allo sviluppo territoriale, economico e sociale di un’area attraverso un accordo tra i partner.

Gestire 2020 prevede la figura dei tecnici facilitatori, il cui compito è fungere da promotori e facilitatori per attivare sul territorio progetti a favore della biodiversità anche grazie al coinvolgimento delle imprese agricole. I soggetti interessati a presentare domanda sulla misura 16 possono pertanto contattarli per avere un supporto specialistico per gli aspetti naturalistici che i progetti vorranno sviluppare. In questo caso il tecnico facilitatore da contattare è Mattia Bertocchi (bertocchi.lifegestire2020@gmail.com).

Sul sito il testo integrale del bando e la scheda descrittiva
http://www.naturachevale.it/news/progetti-integrati-darea-aperta-la-misura-16-10-02-del-psr/

 

Siglato il protocollo d’intesa tra e-distribuzione (Gruppo Enel) e Lipu-BirdLife Italia per la tutela dell’avifauna

E’ stato firmato il 13 luglio a Milano il protocollo di intesa tra e-distribuzione – la Società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica – e Lipu-BirdLife Italia. L’accordo rientra nell’ambito del progetto LIFE GESTIRE 2020, che vede come capofila Regione Lombardia con l’obiettivo di mantenere e migliorare lo stato di conservazione degli habitat e della biodiversità. Scopo dell’intesa è garantire reciproco supporto e cooperazione per individuare e realizzare interventi mirati per la tutela dell’avifauna.  E-distribuzione fornirà i dati relativi alla localizzazione e al posizionamento delle linee di Media Tensione aeree, nelle province di Sondrio, Bergamo e Brescia  al fine di individuare i tratti che necessitano di messa in sicurezza degli impianti e altri interventi volti a minimizzare in maniera efficace il rischio di collisione, salvaguardando l’incolumità dell’avifauna, in particolare dei rapaci. Un primo passo verso una collaborazione con E-distribuzione che potrà offrire, anche grazie al supporto del progetto Life, un futuro migliore in particolare ad alcune preziose e fondamentali specie di rapaci che vivono nelle aree montane come l’aquila reale, il nibbio bruno e il gufo reale.

Per ulteriori informazioni
http://www.naturachevale.it/news/siglato-il-protocollo-dintesa-tra-e-distribuzione-gruppo-enel-e-lipu-birdlife-italia-per-la-tutela-dellavifauna/

 

Le aree umide per gli uccelli in Lombardia: i risultati dell’incontro

Il 26 maggio scorso presso l’Università degli Studi di Pavia si è svolto un workshop sulle aree umide lombarde e sullo stato di conservazione dell’avifauna ad esse legata. Nella giornata di lavoro sono state raccolte buone pratiche e necessità per la redazione delle schede tecniche di intervento (azione A11) che permetteranno di identificare le azioni e i siti prioritari in cui intervenire per migliorare lo stato di conservazione degli uccelli delle zone umide, nell’ambito delle successive azioni concrete. Ricordiamo che fino alla fine del mese di agosto è ancora possibile dare il proprio contributo, compilando i moduli on-line di raccolta di buone pratiche e suggerimenti:

Per ulteriori informazioni
http://www.naturachevale.it/news/le-aree-umide-per-gli-uccelli-in-lombardia-i-risultati-dellincontro/

 

Corso di formazione su monitoraggio chirotteri il 22 luglio al Parco Oglio Nord

Sabato 22 luglio, dalle ore 15.30 alle 22.00, presso la sala conferenze del Parco Oglio Nord, in via Madonna di Loreto 17, a Torre Pallavicina (BG), si terrà il secondo corso di formazione teorico-pratico sul monitoraggio dei chirotteri, rivolto a Gev, volontari e appassionati.

Si parlerà di biologia ed ecologia, esigenze delle specie, normativa e di tecniche di monitoraggio bioacustico e delle colonie. Dopo cena è prevista una parte pratica sul rilevamento di ultrasuoni mediante bat-detector.

Il corso è a numero chiuso, con un massimo di 30 partecipanti.

Per iscriversi occorre inviare una mail a martina.spada@istituto-oikos.org, segnalando nome, cognome, mail e telefono.

Per ulteriori informazioni
http://www.naturachevale.it/news/corso-di-formazione-su-monitoraggio-chirotteri-il-22-luglio-al-parco-oglio-nord/


Sul sito nel calendario eventi trovate tutte le altre iniziative pubbliche del progetto.


LIFE14 IPE IT 018GESTIRE2020 - Nature Integrated Management to 2020 -
con il contributo dello strumento finanziario LIFE+ della Commissione Europea
www.naturachevale.it

 

Rete Natura 2000
Rete Natura 2000 è la rete europea di aree protette a livello comunitario, individuata dalle Direttive “Habitat” e “Uccelli” per garantire la sopravvivenza a lungo termine di specie e habitat minacciati o di alto valore conservazionistico. Le due Direttive europee sono uno degli strumenti principali per la tutela della biodiversità europea. Gli Stati membri hanno
dato attuazione alle Direttive individuando sul proprio territorio le aree di maggior pregio naturalistico, nelle quali poter garantire la tutela degli habitat e delle specie.

In allegato nella sezione "Documenti allegati" il file per fornire le Linee Guida a professionisti e valutatori circa la Valutazione di Incidenza che deve essere effettuata per la pianificazione e/o le attività che potrebbero recare disturbo alla conservazione dei Siti RN2000.

Allegati

Gestire la valutazione di incidenza in Lombardia - punti chiave per i tecnici

Note: Scarica l'allegato

Guida per i Cittadini

Note: scarica allegato

Gestire la valutazione di incidenza in Lombardia

Note: scarica allegato

LIFE GESTIRE2020 - sintesi progetto

Note: scarica allegato

LIFE GESTIRE2020 - programma

Note: Scarica l'allegato

Ultima modifica: Lun, 17/07/2017 - 11:32